cercavomestessadentroalmare
Che poi chi cazzo lo vuole il principe azzurro? Con i capelli biondi e gli occhi azzurri? Il fisico scolpito ed il cavallo bianco?
A me vai benissimo tu, con i capelli marroni che vanno sempre malissimo, che mi sovrasti con la tua altezza ogni volta che mi stai vicino. Tu, con gli occhi che cambiano colore a seconda della luce. Tu, che per me potresti avere anche pancia enorme e arrivare senza cavallo, pure con una fottuta panda rotta. Ti vedo bellissimo anche con tutte le tue imperfezioni, anche se sei un po’ distratto qualche volta, anche se rispondi a scoppio ritardato in chat, anche se qualche volta c’hai qualche brufolo in più. Sai che mi frega? Sei la cosa più bella per me. Quando mi scrivi ‘pr’, quando, raramente, mi scrivi cose carine anche involontariamente. Per me sei perfetto. Non si può amare una persona più di così, non si può.
Non voglio quel che vogliono tutte, io voglio te.
E scusa se non sono perfetta, se non so ballare, se mi muovo come un pezzo di legno, se dico continuamente di fare schifo e ti assillo di lamentele su me stessa, scusa se pretendo troppo da te, scusa se voglio che rispondi più veloce in chat, scusa se odio gli ‘ok’ e ti rispondo con i puntini, scusa se odio i monosillabici e le faccine e scusa se non sono abbastanza, ci provo, davvero. Ma tu ti prego, amami.
polveristellari
Non riesci a fuggire dai sorrisi,
dalle parole, i gesti,
dai suoi occhi così luminosi.
Non riesci a fuggire dalla voglia di vivere,
quella voglia d’amore, d’amare,
che ti fa ridere, sorridere, tornare a respirare.
Non riesci a uscirne, da una storia così.
Perché, magari, lui è uno di quelli che ti resta impresso dentro,
che non va’ più via.
Magari, è uno di quelli che ti ruba il cuore,
ti cancella e riscrive da capo,
con parole belle, parole nuove.
Magari, è nato per amare, amarti.
E noi ci manteniamo,
noi ci amiamo.
Restiamo tra gli antichi resti di un amore già nato.